Gioco online, Doxa scatta una nuova fotografia sul mercato italiano

Doxa ha recentemente “scattato” una interessante fotografia sul mercato italiano del gioco online. Un mercato che è cambiato repentinamente nel corso degli ultimi anni, tanto che se fino allo scorso decennio l’unico sostanziale modo per poter giocare era quello di recarsi in una sala da giochi o in un’agenzia di scommesse, ora si può giocare dove si vuole. È infatti sufficiente dotarsi di una connessione alla rete e di un conto gioco presso uno dei principali operatori, come casino.netbet.it, e iniziare a stimolare la dea bendata alla ricerca della giocata fortunata.

In tale ambito, Doxa ha specificato come gli scommettitori rappresentano una quota molto interessante di giocatori online, con un target che risulta essere particolarmente movimentato e poco fedele al proprio brand di riferimento, rispetto a quanto non avvenga con altre categorie di utenti. Non solo: secondo Doxa gli scommettitori sono degli utenti sempre molto informati, e le informazioni che assorbono non riguardano solamente le partite o le scommesse, quanto anche i bonus, le quote e qualsiasi altro dato che potrebbe rendere più conveniente e coinvolgente la propria esperienza di gioco.

Insomma, gli scommettitori online non sono degli utenti come “gli altri”, e contraddistinguono il loro comportamento con una ricerca di informazioni pressoché costante. Si tratta di utenti che controllano le tipologie di scommesse che stanno valutando, le combinazioni, le opzioni più innovative e originali, e confrontano le varie opportunità offerte dai bookmakers e dai casino online. Insomma, si tratta di un utente con specificità abbastanza “uniche”, che gli operatori del betting online non potranno che assumere nella debita considerazione per poter seguire costantemente e al meglio le evoluzioni del proprio target.

Ma come si evolverà il settore nel corso delle prossime stagioni? I consumatori del gaming online continueranno a contraddistinguersi con simili caratterizzazioni? Probabilmente si, considerato che non si tratta di un elemento recente, quanto del consolidamento di una tendenza che ha accresciuto la propria importanza nel corso degli anni, e che sembra essere in grado di poter rinvigorire la propria importanza anche nel prossimo futuro.

Di qui, la conseguente sfida nei confronti del mercato: gli operatori dovranno predisporre un’offerta sempre più attenta e dedicata verso un platea di giocatori sempre più esigente e sempre più in grado di apprezzare le reali innovazioni del settore.

Per quanto attiene le diverse evoluzioni che potrebbero contraddistinguere il 2018 e i prossimi anni, a farla da padrona dovrebbero essere le nuove tecnologie. Le piattaforme in grado di sfruttare realtà aumentata e realtà virtuale sono già parzialmente disponibili, e nei prossimi mesi dovrebbero ulteriormente accrescere la propria rilevanza.

Più complessivamente, verranno inoltre premiati non solamente quegli operatori in grado di garantire una maggiore ricerca sulle innovazioni tecnologiche, quanto anche – e soprattutto – tutti coloro che punteranno su un maggiore coinvolgimento del cliente e sullo sviluppo positivo della propria esperienza di utilizzo.

Insomma, la sfida è aperta: non ci resta che monitorare quel che avverrà, e verificare in che modo gli operatori nazionali e internazionali sapranno condurre i cambiamenti.